L'ipercolesterolemia è caratterizzata da un eccesso di colesterolo nel sangue, in modo particolare del colesterolo cosi detto 'cattivo' LDL.

È considerata un fattore di rischio cardiovascolare ed è quindi importante seguire uno stile di vita e un'alimentazione che aiutino a mantenere sotto controllo questi valori.

Quando si parla di ipercolesterolemia bisogna fare una distinzione tra uomo e donna.

La maggior parte delle donne ha valori di HDL più elevate rispetto a quelli degli uomini. Questo è legato alla produzione di ormoni sessuali femminili, prodotti nella donna fino alla menopausa.

Ecco perché nell'uomo, l'insorgenza di problemi cardiovascolari si evidenzia tra i 30 e i 40 anni, mentre nella donna l'età si sposta dopo i 50.

Il rischio cardiovascolare aumenta con l'avvento della menopausa, dove il colesterolo buono inizia a scendere e si associano valori di sovrappeso elevati.

I Sintomi

Il colesterolo alto non si manifesta con dei sintomi veri e propri. Per rilevare l'ipercolesterolemia è necessario eseguire un esame del sangue.

Le Complicazioni

La caratteristica dell'ipercolesterolemia è quella di causare l'aterosclerosi, un accumulo di colesterolo con formazione di placche sulle pareti delle arterie, per cui è importante controllare periodicamente, con un esame del sangue il proprio profilo lipidico.

Tra i fattori di rischio dell'ipercolesterolemia ricordiamo:

Obesità e sovrappeso: un indice di massa corporea di 30 o superiore alza il rischio di incidenza della patologia.

Sedentarietà: fare attività fisica è un ottimo modo per aumentare il colesterolo buono e abbassare quello cattivo.

Fumo: le sostanze contenute nel fumo di sigaretta danneggiano le pareti dei vasi sanguigni. Inoltre il fumo genera una riduzione dei livelli di HDL.

Circonferenza addominale: il rischio si alza se supera i 102 cm. nell'uomo e 89 cm. nella donna.

Dieta: un eccessivo consumo di alimenti grassi, carne rossa, formaggi e tutti i prodotti con elevata concentrazione di grassi saturi.

Ereditarietà: Ci sono poi individui geneticamente predisposti a sviluppare l'ipercolesterolemia fin da giovani.

Questa condizione è nota come ipercolesterolemia ereditaria ed è caratterizzata da elevati livelli di colesterolo totale e di colesterolo LDL nel sangue.

Consigli sullo stile di vita

√ Riduci il peso se è in eccesso. È importante mantenere un indice di massa corporea nella norma, inferiore a 25 e il giro vita inferiore a 102 cm nell'uomo e 88 cm nella donna.

√ Pratica una leggera e regolare attività fisica. Almeno 30 minuti al giorno per 3 giorni a settimana.

√ Evita il fumo e l'alcol.

Consigli alimentari

Assumi quotidianamente frutta e verdura cruda, ricche di antiossidanti e fibra. È importante consumare frutta di stagione, possibilmente da coltivazione biologica.

Riduci il consumo di alimenti ricchi di acidi grassi saturi (burro, panna, latte intero, formaggi, insaccati).

Aumenta il consumo di alimenti ricchi di acidi grassi essenziali omega-3 ad esempio pesce azzurro e frutta secca a guscio.

Evita il consumo di cibi fritti e limita il consumo dei grassi idrogenati. Questi grassi innalzano i livelli di colesterolo LDL e abbassano quelli dell'HDL.

Preferisci la carne bianca e la carne rossa magra.

Aumenta il consumo dei legumi.

Riduci il consumo degli zuccheri semplici (zucchero, succhi di frutta, bibite gassate, dolci, brioches).

Preferisci la cottura dei cibi senza l'aggiunta di grassi: al vapore, alla piastra o alla griglia.

Condisci i cibi con olio extravergine di oliva, evitando le varie salse (maionese, ketchup e così via).

Preferisci i carboidrati complessi riso, pasta e pane integrali.

Non consumare più di un bicchiere di vino rosso ai pasti.

Limita il consumo di sale. È importante non assumere più di 5-6 gr di sale al giorno (circa 1 cucchiaino da caffè).

Se il tuo colesterolo è alto puoi seguire questo schema alimentare che ho preparato per te.

Inserisci il tuo nome e la tua mail qui sotto e riceverai gratis il mio regalo per te direttamente nella tua casella di posta elettronica.

 

Lascia un commento